L’UGANDA SCEGLIE IL TURISMO DEL CAFFÈ PER INCREMENTARE I SUOI RICAVI

Larry Brain - Dec 3, 2018
0

I funzionari dell'agricoltura e del turismo ugandese stanno sviluppando progetti di promozione del turismo del caffè, al fine di aumentare le entrate in ambedue i settori.

La settimana scorsa, i funzionari hanno dichiarato ai giornalisti che i produttori di caffè saranno presentati ai consumatori come parte di un approccio "a chilometri zero", il quale permetterà ai consumatori di visitare le aziende agricole e di condividere le loro esperienze con i coltivatori. Il turismo del caffè ha un grande potenziale all’interno del paese.

La partecipazione turistica promuove l'aumento della produzione di caffè di buona qualità e stimola quindi le entrate.

"Portare i consumatori nelle aziende agricole e garantire che siano dotati di tutti i servizi di cui hanno bisogno in termini di trasporto, alloggio ed esperienze in azienda agricola incoraggerà inoltre un aumento dei redditi, poiché gli agricoltori e le parti interessate coinvolte nei settori dell'ospitalità e del turismo diventeranno più importanti grazie alla loro visibilità complessiva", ha dichiarato Stephen Asiimwe, direttore generale dell'Uganda Tourism Board.

I funzionari hanno detto che per lanciare la strategia del turismo del caffè, il paese avrebbe organizzato il primo simposio e mostra sul turismo e caffè all'inizio del mese prossimo.

Attraverso la Coffee Roadmap, il governo ugandese spera di aumentare drasticamente le sue esportazioni di caffè, da 4,6 milioni di sacchi (60 chilogrammi per sacco) all'anno oggi a 20 milioni di sacchi entro il 2025.

Commenti

Aggiungi commento