BENVENUTI NEI VIAGGI AEREI SENZA VIRUS

Tomas Haupt - May 18, 2020
0

Arrivare all'aeroporto quattro ore prima della partenza? Un nuovo lavoro di " addetto alle pulizie degli aerei"? Niente più riviste di bordo? La nuova esperienza di volo che gli esperti hanno in mente non sembra molto invitante - e le compagnie aeree stanno facendo del loro meglio per evitare eccessive misure igieniche.

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), nell'83 % dei Paesi del mondo le restrizioni sui viaggi sono in vigore da oltre un mese. Ciò ha messo in ginocchio l'industria del turismo nel suo complesso e in particolare il settore del trasporto aereo. Come è noto, la colpa è della pandemia causata dal coronavirus. E metterla sotto controllo è una priorità assoluta. Affinché la popolazione si senta di nuovo a proprio agio, è necessario adottare numerose misure, soprattutto nel settore dei viaggi aerei.

La società di consulenza SimpliFlying ha definito oltre 70 punti in cui i voli futuri saranno diversi da quelli che abbiamo conosciuto finora. Naturalmente si tratta solo di una stima e non è garantito che ciò avvenga. Tourism Review evidenzia gli elementi più importanti dello studio:

Check-In

Si presume che in futuro ci sarà un passaporto sanitario che dovrà essere presentato al check-in - sia online che in aeroporto. Il personale del check-in, protetto da una lastra in plexiglas, potrebbe al massimo assegnare i posti manualmente - in modo che le regole sulla distanza siano rispettate e le famiglie possano ancora stare insieme. Questo rallenta notevolmente il processo di check-in in aeroporto o modifica notevolmente il processo di check-in online.

Nuovi obblighi per le compagnie aeree

Hai mai notato che tutte le avvertenze obbligatorie della mascherina di tutte le compagnie aeree prevedono l'obbligo di portare la propria mascherina? Naturalmente, le mascherine o anche i guanti - che l'equipaggio del volo dovrà probabilmente indossare in futuro - possono essere venduti anche durante il processo di prenotazione online o, se necessario, a bordo (o magari in agenzia di viaggi come prodotto aggiuntivo?). E per quanto riguarda l'assicurazione? Oltre all'assicurazione convenzionale, ci sarà probabilmente bisogno di un nuovo prodotto che garantisca il rimborso completo nel caso in cui inaspettatamente non si possa salire a bordo dell'aereo per motivi di salute.

Orario di arrivo all'aeroporto

Fino ad ora era possibile arrivare in aeroporto 1-3 ore prima della partenza; per i voli nazionali più limitati, per i voli internazionali più lunghi e anche in questo caso un po' differenti a seconda dell'aeroporto. Lo studio presuppone che si debba arrivare in aeroporto almeno quattro ore prima della partenza. Questo perché ci sono ancora controlli sanitari da effettuare - il passaporto sanitario da solo probabilmente non è sufficiente. Ci saranno misure come i controlli della temperatura (già effettuati in alcuni aeroporti) o il passaggio in un passaggio per la sterilizzazione. Anche gli esami del sangue sono ipotizzabili, come già avviene negli Emirati. Inoltre, anche i bagagli dovranno essere sottoposti a un processo di disinfezione ed essere dichiarati "esenti da virus".

Non esistono ancora standard sanitari generalmente accettati nel processo aeroportuale ed è discutibile se questo debba essere fatto a livello nazionale o regionale (ad es. UE). L'OMS, insieme alla IATA e all'ACI (Airports Council International), dovrebbe lavorare per sviluppare standard.

Sicurezza

Anche il controllo della sicurezza è soggetto a severe misure igieniche e richiede quindi più tempo. Anche il bagaglio a mano deve essere sottoposto a un processo di sterilizzazione. Il problema delle telecamere di sicurezza che non consentono più il riconoscimento del volto quando tutti indossano le maschere non è stato ancora risolto.

Imbarco

I passeggeri si siedono nella zona d'imbarco con una distanza adeguata. In modo che l'imbarco possa avvenire a poco a poco, ciascuno viene chiamato individualmente via cellulare per salire a bordo. Il catering può essere disponibile solo presso i distributori automatici senza contatto. Non ci saranno più code in passerella, in quanto si verrà chiamati e si dovrà salire a bordo immediatamente. È anche possibile che sulla passerella venga installato un (ulteriore) tunnel per la sterilizzazione.

BENVENUTI NEI VIAGGI AEREI SENZA VIRUS

A bordo

I viaggiatori e il personale di volo indossano maschere ed eventualmente guanti. Oltre alle dichiarazioni di sicurezza prima della partenza, vi sono ora informazioni sulle misure di sicurezza igieniche. I pasti sono preconfezionati e serviti sigillati (in tutte le classi), e l'intrattenimento a bordo si sta spostando ancora di più verso dispositivi personali come tablet e cellulari, in modo che i touchscreen non siano più necessari. Le riviste di bordo sono probabilmente un ricordo del passato, mentre c'è un nuovo lavoro: Un "custode dell'aereo", che pulisce e disinfetta regolarmente la cabina e soprattutto i servizi igienici di bordo.

Arrivo

Anche qui si passa nuovamente attraverso gli scanner termici - chi si è ammalato durante il volo può comunque essere messo in quarantena. E anche qui è necessario presentare il passaporto sanitario. Le compagnie aeree avranno probabilmente bisogno di un'accurata pulizia dopo ogni volo - il che aumenterà notevolmente i tempi di turnaround e potrebbe quindi essere un problema soprattutto per le compagnie aeree low-cost, che si affidano a frequenze estremamente elevate grazie a tempi di turnaround brevi.

Quindi volare sarebbe un orrore

Un argomento è che il posto centrale non può essere lasciato libero perché altrimenti la capacità dell'aereo si ridurrà drasticamente e non sarà più possibile volare in modo economico, altrimenti i prezzi dovranno essere aumentati a tal punto che la domanda scenderà drasticamente. Lo studio non si basa su un tale scenario - ma sul fatto che tutti i passeggeri vengono sterilizzati in anticipo e si coprono sempre il viso e le mani a bordo. Le compagnie aeree sostengono inoltre che misure così estreme sono esagerate: Da un lato, perché l'aria di ricircolo dell'aereo è già priva di germi grazie ai filtri HEPA, e dall'altro perché finora non si è verificato praticamente nessun caso di trasmissione di coronavirus all'interno di un aereo, e questo ancora prima che venissero attuate le misure. Questo può essere vero, ma non c'è dubbio che il virus sia stato in grado di diffondersi a livello globale grazie al traffico aereo globale. E questo fa nascere dei timori.

E proprio queste paure sono il problema più grande: non parliamo solo delle paure del virus, ma anche delle paure o delle preoccupazioni per il "nuovo mondo che vola". Se tutte queste misure vengono effettivamente attuate, il viaggio aereo diventerà una vera e propria spina nel fianco, che a sua volta farà affondare la domanda.

E anche se solo alcune delle misure sopra descritte venissero attuate: per il momento, volare spensierati è fuori discussione. Per questo motivo la crisi durerà più a lungo dell'atteso allentamento delle restrizioni.

Commenti

Aggiungi commento